×
HomeChi siamoMostreNewsCataloghiArtistiContatti

CHI SIAMO


La Galleria La Nica nasce a Roma nel 2017 dalla passione e dagli sforzi di una squadra tutta al femminile: una giovane storica dell’arte, Maria Vittoria Marchetta, un’economista già gallerista a Milano, Cristina Liscaio, ed una esperta in comunicazione e relazioni esterne, Francesca Valeria Scazzocchio.

“La nica”, che in Sicilia significa “la piccola”, si riferisce alle origini e alla giovane età della direttrice Maria Vittoria, ma si ricollega anche alla figura della Nike, la Vittoria alata, andando così a comporre un gioco semantico di rimandi.

Dopo un primo anno di attività espositiva romana, la Galleria La Nica si è spostata temporaneamente a Palermo, capitale italiana della Cultura 2018 e città scelta per ospitare la dodicesima edizione di Manifesta.
A maggio del 2019 riapre la propria sede romana nella storica via dei Banchi Nuovi, a due passi da piazza Navona.

Passione e dedizione alimentano lo scopo della stessa galleria di farsi “piccola” realtà tesa ad accogliere e condividere con il pubblico l'arte di matrice contemporanea nelle sue più svariate sfumature, dal figurativo al non figurativo, dalle espressioni più note a quelle finite nelle retrovie del mondo dell'arte nonostante il loro spessore. Allo stesso modo, interesse de La Nica sarà impegnarsi anche nel dare la possibilità a giovani artisti di esporre il proprio pensiero ed operato, la loro ARTE. L'auspicio è di potere crescere assieme nel tempo e diventare sempre più palcoscenico di un'arte che, al di là dei limiti temporali e spaziali, ha voluto e vorrà ancora interrogare sé stessa e il mondo.


English version

La Nica Gallery was born in Rome in 2017 from the passion and efforts of an all-female team: a young art historian, Maria Vittoria Marchetta, an already gallerist in Milan and economist, Cristina Liscaio, and an expert in external communication and relationships, Francesca Valeria Scazzocchio.

"La nica", which in Sicily slang means "the small", refers to the origins and the young age of the manageress Maria Vittoria, but also refers to the figure of Nike, the statue of the winged Victory, thus composing a semantic game of references.

After a first year of roman exhibitions, La Nica moved temporarily to Palermo, Italian capital of Culture for the 2018 year,the city was chosen to host the 12th edition of Manifesta Biennal and the Gallery presented the event EXTEMPORANEA H24.
In May 2019 reopen its Roman headquarters in the historic Via dei Banchi Nuovi, a stone's throw from Piazza Navona.

Passion and dedication feed the purpose of the gallery itself to become a "small" reality aimed to welcoming and sharing with her public the art of contemporary origin in its most varied shades, from figurative to non-figurative, from the most famous expressions to those finished in the rear of the art world despite their thickness. La Nica's interest will also be engaging in giving young artists the opportunity to exhibit their thoughts and actions, their ART. The hope is to be able to grow together over the time and to become the stage for an art beyond time and space limits, always ready to question herself and the world around us.